Elenco dei primi 150 musicisti
che hanno suonato per
Donatori di Musica

E. ADM - ensemble
A. Ammara - pianoforte
M. Ancillotti - flauto
Q. Anthos - quartetto
G. Apap - violino
R. Arbore - clarinetto
E. Arciuli - pianoforte
R. Arosio - pianoforte
L. Attademo - chitarra
F. Attesti - pianoforte
Q. Avos - quartetto
A. Bacchetti - pianoforte
M. Baglini - pianoforte
V. Balzani - pianoforte
G. Bandini - chitarra
A. Baracchi - flauto
C. Barbuti - pianoforte
N. Barnaba - violino
S. Bartoli - pianoforte
A. Barutti - pianoforte
G. Battarino - pianoforte
G. Bellucci - pianoforte
V. Benelli - pianoforte
M. Berkofsky - pianoforte
P. Berman - violino
G. Bertagnolli - soprano
C. Bertoglio - pianoforte
G. Bietti - pianoforte
S. Bollani - pianoforte
A. Bologni - violino
l. bonardi - pianoforte
R. Bonucci - violino
T. Broz - trio d'archi
C. Burato - pianoforte
D. Cabassi - pianoforte
S. Cafaro - pianoforte
M. Carbonara - pianoforte
A. Carbonare - clarinetto
F. Cardone - pianoforte
M. Carnelli - pianoforte
N. Carusi - pianoforte
E. Catemario - chitarra
M. Cattarossi - pianoforte
E. Cecconi - flauto
G. Cecconi - pianoforte
F. Centanni - pianoforte
A. Cernitori - violoncello
C. Chiacchieretta - bandoneon
S. Chiesa - violoncello
A. Chiuri - soprano
E. Ciccarelli - pianoforte
D. Codispoti - pianoforte
R. Cominati - pianoforte
A. Corazziari - pianoforte
F. Cucchi - chitarra
E. D'Auria - pianoforte
F. D'Orazio - violino
M. Damerini - pianoforte
P. De Maria - pianoforte
G. Dellarole - fisarmonica
E. delle Storie Tese - baritono
C. Di Liberto - pianoforte
F. Di Rosa - oboe
M. Di Toro - pianoforte
A. Dieci - chitarra
E. Dindo - violoncello
A. Dressler - clarinetto
. DuoKeira - duo pianistico
R. Fabbriciani - flauto
C. Failli - clarinetto
C. Farina - chitarra
A. Feola - pianoforte
D. Feola - duo pianistico
C. Ferrarini - flauto
M. Ferrati - pianoforte
M. Fossi - pianoforte
F. Gamba - pianoforte
M. Genot - pianoforte
F. Gianello - pianoforte
R. Giordano - pianoforte
F. Giovannelli - pianoforte
A. Giovannotti - pianoforte
C. Giuffredi - clarinetto
G. Giusti - pianoforte
C. Greco - pianoforte
C. Guaitoli - pianoforte
C. Guang - pianoforte
C. Guang - pianoforte
E. Kojucharov - pianoforte
O. Laneri - pianoforte
S. Lanzi - pianoforte
S. Lazzoni - pianoforte
E. Le Monde - trio
F. Libetta - pianoforte
m. lombardi - cantante
A. Lonquich - pianoforte
A. Lucchesini - pianoforte
G. Lupis - pianoforte
B. Lupo - pianoforte
M. Luzzato - flauto
E. Mahler - ensemble
D. Maimone - fisarmonica
A. Makita - pianoforte
A. Marangoni - pianoforte
P. Masi - pianoforte
W. Matesic - organo
D. Mazzola Gavazzeni - soprano
F. Meloni - clarinetto
F. Mezzena - violino
L. Micheli - chitarra
L. Moiz - pianoforte
C. Molinari - soprano
F. Mondelci - sassofono
S. Mullaj - violino
M. Nardis - tenore
F. Neri - direttore d'orchestra
G. Nesi - pianoforte
F. Nicolosi - pianoforte
C. Nobile - violino
A. Nosé - pianoforte
P. Ognissanti - violoncello
S. Ohjo - pianoforte
A. Oliva - flauto
S. Ori - pianoforte
E. Pace - pianoforte
M. Palumbo - pianoforte
M. Panciroli - pianoforte
F. Pascalucci - pianoforte
S. Pellini - organo
N. Perfetti - chitarra
E. Piemonti - pianoforte
R. Plano - pianoforte
E. Pompili - pianoforte
C. Porqueddu - chitarra
R. Prosseda - pianoforte
S. Quartet - quartetto fiati
M. Ragazzoni - duo pianistico
D. Rea - pianoforte
S. Redaelli - pianoforte
S. Rigacci - soprano
R. Risaliti - pianoforte
D. Rivera - pianoforte
F. Romano - liuto
A. Romanovsky - pianoforte
C. Rossi - violino
F. Sacchi - arpa
A. Sallustio - pianoforte
P. Salvini - pianoforte
M. Santià - pianoforte
M. Schiavo - pianoforte
L. Schieppati - pianoforte
O. Sciortino - pianoforte
S. Soldati - pianoforte
B. Taddia - baritono
P. Tagliaferri - sassofono
S. Tchakerian - violino
L. Trabucco - pianoforte
M. Vacatello - pianoforte
V. Vanini - mezzosoprano
I. Veneziano - pianoforte
M. Vincenzi - pianoforte
D. Zadra-Righini - duo pianistico
M. Zanini - pianoforte
C. Zavalloni - soprano
C. Ziano - violino
e. zullo - pianoforte

Massimo Palumbo

Nato a Milano nel 1965, inizia gli studi musicali sotto la guida di Alberto Mozzati e poi di Anita Porrini e si diploma in Pianoforte al Conservatorio G. Verdi di Milano con il massimo dei voti e la lode. Parallelamente inizia gli studi di composizione sotto la guida del maestro Molfino e direzione d’orchestra con il maestro Sir Charles Mackerras presso l’Accademia Reale di Londra e Howlorski presso il conservatorio di Varsavia. Invitato a Tel Aviv come il più giovane talento pianistico italiano, frequenta due stage con Artur Rubinstein in seguito ha studiato con Martha Argerich, Jean Micault e ha frequentato corsi di perfezionamento con Daniel Bairemboim. Vince moltissimi concorsi internazionali, fra i quali: “Unicef per il mondo” (1983), primo premio a Stresa (1986), Musica da Camera a Capri (1987), secondo premio, con primo non assegnato ed il premio speciale per la sonata di Beethoven al Ferruccio Busoni di Bolzano (1987), primo premio “Giovani Solisti” di Monaco di Baviera (1991). Come solista e direttore lavora con le più prestigiose orchestre europee (Opera de Paris, Bayerische Rundfunk, Orchestra nazionale di Spagna, Orchestra Sinfonica di Stoccarda, Staatkapelle di Dresda, Wiener Kammer Orkest ed altre) ed è protagonista di tournée in Argentina, Brasile, Giappone, Sud Africa, Spagna, Francia e Germania. Collabora con artisti di fama mondiale, come Pierre Amoyale, Victor Tretiakov, I Solisti della Scala e i Solisti Veneti, ecc. È attualmente considerato dalla critica e dal pubblico tra le più importanti realtà pianistiche e direttoriali della sua generazione ed il suo vasto repertorio, come direttore, spazia dal barocco al contemporaneo con un occhio di riguardo all’opera italiana dell’800, e delle composizioni beethoveniane. Dal 2000 è direttore artistico e musicale della United Europe Chamber Orchestra che ha al suo attivo, oltre a numerose partecipazioni in Italia ed all’estero, otto stagioni stabili presso la Sala Verdi del Conservatorio di Musica di Milano e la rassegna dedicata ai “Capolavori di Musica Sacra” eseguite nelle più suggestive chiese milanesi. Nel 2003 porta la UECO ad esibirsi in una lunga tournée in tre capitali della cultura musicale europea: Milano, Vienna (Konzerthaus) e Berlino (KMS Philharmonik). Ha registrato più di 60 CD e DVD con le case discografiche RCA, Chandos, Arts (F.J. Haydn: integrale dei concerti per pianoforte e orchestra), Foit Cetra, Dynamic, Nuova Era. Ha vinto per due anni di seguito il primo premio nazionale della critica discografica italiana. Il 30 giugno 2008 è stata invitato insieme alla violinista Suela Mullaj alla Carnegie Hall di New York riscuotendo un grande successo di pubblico e critica.

web-site

 

realizzato da UbyWeb&Multimedia